Preventivo Prestito

Preventivo Prestito, come richiederlo.

Serve un preventivo prestito? Quando ci troviamo in difficoltà economica e abbiamo necessità di denaro contante, o anche semplicemente quando abbiamo da effettuare una spesa e non vogliamo toglierci da tasca una parte importante di denaro liquido, in genere pensiamo a un prestito.

In base all’entità della cifra che ci serve abbiamo diverse possibilità di prodotti, in base a tanti fattori. In genere prima di scegliere un prodotto piuttosto che un altro o una azienda creditizia piuttosto che una società finanziaria, ci possiamo informare in tanti modi.

Possiamo recarci nei vari uffici delle varie società, ma anche online troviamo tantissimi siti dedicati ad approfondire l’argomento dei prestiti, alcuni ci permettono anche di richiedere un preventivo per il prestito online.

Per riuscire ad avere dei preventivi validi dobbiamo essere sicuri di quello che vogliamo, sapere bene la cifra che ci interessa e le condizioni alle quali vogliamo il prestito. Esistono infatti tantissime possibilità, dalla cessione del quinto dello stipendio, al prestito delega, al prestito cambializzato o al prestito ipotecario.

Se invece abbiamo bisogno di un prestito al consumo, finalizzato all’acquisto di un determinato bene spesso non abbiamo moltissima scelta perchè il negozio al quale ci rivolgiamo in genere ci suggerisce una certa società finanziaria che è con loro convenzionata.

Nella richiesta di un preventivo per un prestito dobbiamo sempre considerare l’importo del capitale da richiedere, il tasso di interesse applicato, il numero delle rate necessarie al rimborso e l’importo delle rate.

Ogni società finanziaria ha delle sua regole che segue: alcune, anche se ormai sono sempre meno, hanno delle spese di istruttoria, altre no. Anche questo è un costo che va considerato quando decidiamo di chiedere un prestito.

Un altro dato importante da tenere bene in considerazione è il tipo di tasso. Ci sono prestiti a tasso fisso e prestiti a tasso variabile. In genere si preferisce un prestito a tasso fisso, perchè in questo modo si ha un’idea molto chiara dell’importo delle rate, che non cambierà durante tutto il periodo del rimborso.

Nel caso del tasso variabile invece l’importo delle rate può variare mese con mese in base al tasso che viene applicato, rinegoziato in base all’andamento di mercato. Questo significa che possiamo avere un aumento, ma anche una riduzione della rata in caso di tasso favorevole.

È un metodo scelto soprattutto per prestito di grande entità e che vanno ammortizzandosi su un lungo periodo. Per i prestiti a breve termine esite anche la possibilità del tasso zero, soprattutto quando la richiesta del prestito viene fatta tramite una società legata ad un negozio.

Pagine con argomento correlato: Piccolo prestito inpdap * Prestito personale * Prestito immediato

Un pensiero riguardo “Preventivo Prestito

  • 14 ottobre 2012 in 10:09
    Permalink

    qualche informazione tecnica su reali cifre non guasterebbero…

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*