Prestito Senza busta paga

Come ottenere un prestito senza busta paga.

Prestito senza busta paga? Sempre più spesso i lavoratori sono atipici o autonomi o liberi professionisti. Questo non significa che non possono accedere al credito.

Anche per loro, visto che il numero di questa categoria di lavoratori sta aumentando, sono stati studiate delle formule di prestito specifiche, che permettono di accedere al credito pur non avendo un busta paga.

Il problema è che spesso l’iter per arrivare ad ottenere un prestito è più lungo rispetto a quello che in genere ha una richiesta di prestito da parte di un lavoratore dipendente.prestito senza busta paga

La differenza sta soprattutto nel fatto che le garanzie sono differenti e per produrre le garanzie richieste ci vuole in genere più tempo rispetto alla semplice presentazione della busta paga.

Per richiedere un prestito per tutte le categorie diverse dal lavoratore dipendente in genere viene richiesta una casa a ipoteca, una terza firma a garanzia, o una assicurazione sulla vita.

Molto cambia in base all’importo richiesto, al tipo di affidabilità del cliente e anche in base alla società a cui ci si rivolge. Ci sono comunque diverse tipologie di prestito a cui possono accedere i lavoratori senza busta paga come ad esempio il prestito cambializzato e il prestito ipotecario.

I lavoratori che non sono in possesso della busta paga possono tranquillamente accedere alle varie forme di prestito. Esistono comunque dei prodotti finanziari specifici per questa categoria di lavoratori, come il prestito cambializzato o il prestito ipotecario.

Nel primo caso il prestito viene concesso su presentazione di un documento di reddito, come il modello unico e nel caso questo non sia sufficiente può venire richiesta la presentazione di una polizza sulla vita o la firma di un garante. Il rimborso in questo caso avviende tramite delle cambiali.

Nel prestito ipotecario invece la garanzia viene fornita tramite una ipoteca sulla casa, quindi chi richiede questo tipo di prestito deve avere un immobile di proprietà.

In generale comunque i lavoratori che non hanno busta paga possono accedere a tutti i tipo di prestito, esclusa la cessione del quinto dello stipendio e il prestito delega, che si basano sull’addebito della rata direttamente in busta paga.

L’unica differenza nell’accensione di un prestito di tipo classico è nella presentazione di una serie di garanzie differenti rispetto a quelle fornite da un lavoratore dipendente. I lavoratori senza busta paga dovranno infatti presentare una firma di un parente a garanzia del prestito, o una assicurazione sulla vita.

Pagine con argomento correlato: Prestito autonomi * Prestito cambializzato * Prestito ipotecario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*