Prestito personale Intesa Sanpaolo

Avviamo con l’articolo di oggi una serie di approfondimenti sull’analisi dei principali prestiti personali previsti all’interno dei principali istituti di credito sul territorio italiano. E’ la volta di Intesa Sanpaolo, che presenta – come prestito personale “standard” – il proprio Prestito Multiplo, un finanziamento rivolto ai lavoratori dipendenti
intesa sanpaolo
(anche a tempo determinato), autonomi e pensionati, con un’età anagrafica compresa tra un minimo di 18 anni (al momento della sottoscrizione del prestito) e 75 anni (al momento della scadenza del prestito).

Vediamo insieme le principali caratteristiche: la durata del piano di ammortamento dovrà essere compreso tra un minimo di 24 mesi e un massimo di 72 mesi, con frazionamenti pari a 36, 48 o 60 mesi, e possibilità di estinguere anticipatamente il debito residuo in qualsiasi momento. L’importo finanziabile mediante tale prestito sarà invece compreso tra un minimo di 2 mila euro e un massimo di 30 mila euro.

Prestito personale Intesa Sanpaolo Sul fronte delle condizioni economiche, il tasso di interesse sarà fisso per l’intera durata del finanziamento, consentendo così al debitore di poter programmare al meglio le proprie uscite monetarie, che rimarranno di entità costante fino alla scadenza naturale del piano di ammortamento concordato.

Completano le caratteristiche del prodotto la possibilità di sfruttare l’opzione di posticipo rata, con rinvio del pagamento della rata in coda al piano di ammortamento (senza costi o interessi aggiuntivi) e la polizza assicurativa facoltativa a protezione della capacità di rimborso regolare delle rate (es. con estinzione anticipata del prestito in caso di invalidità totale permanente o di decesso).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*