Prestito pensionati da Banca di Trento e di Bolzano

Il prestito pensionati di Banca di Trento e di Bolzano è un finanziamento personale destinato a tutta la clientela pensionata INPS, anche non correntista dell’istituto di credito, con trattamento pensionistico già in corso, non gravato da alcuna cessione del quinto e con un’età anagrafica massima di 78 anni al momento della richiesta, e di 80 anni al momento della scadenza del finanziamento.

Il prestito personale della Banca di Trento e di Bolzano potrà essere richiesto per far fronte al soddisfacimento delle esigenze personali e familiari, per una durata compresa tra un minimo di 2 anni e un massimo di 10 anni, e per un importi finanziabile pari a un montante equivalente compreso tra un minimo di 4.800 euro e un massimo di 52.000 euro (comprensivo di tutti gli oneri connessi all’operazione, interessi, costi assicurativi ed imposte).

L’erogazione del capitale richiesto avverrà in un’unica soluzione, in contanti o con accredito su conto corrente. La restituzione del capitale avverrà mediante trattenuta diretta delle rate sul cedolino pensione, per importi compresi tra un minimo di 100 euro e un massimo pari a un quinto della retribuzione netta mensile, e comunque non oltre il limite inteso quale quota cedibile, espressamente indicata nella Comunicazione rilasciata dalla sede provinciale INPS di competenza.

Il tasso di interesse applicato al capitale oggetto di finanziamento sarà fisso per l’intera durata del piano di ammortamento. Ricordiamo altresì come la legge preveda la necessaria e obbligatoria sottoscrizione di un’assicurazione a premio unico sulla vita, che garantirà il rimborso del debito residuo in caso di decesso del cedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*