Prestito Maxi da Intesa Sanpaolo: le caratteristiche

Il prestito Maxi di Intesa Sanpaolo è un finanziamento personale rivolto alla sola clientela lavoratrice dipendente, autonoma e pensionata, titolare di un conto corrente presso l’istituto di credito, di età compresa tra un minimo di 18 anni e un massimo di 75 anni, e con possesso degli idonei requisiti di merito creditizio.

Il prestito potrà supportare qualsiasi spesa o investimento di carattere personale e familiare, per scopi che siano estranei all’attività imprenditoriale o professionale, e per durate comprese tra un minimo di 2 anni e un massimo di 10 anni, comprensivo del periodo di preammortamento (cioè dell’arco temporale tra la data di erogazione e quella della decorrenza della prima rata di ammortamento).

L’importo finanziabile dovrà invece essere compresa tra un minimo di 31 mila euro e un massimo di 75 mila euro nella versione chirografaria, e tra un minimo di 31 mila euro e un massimo di 300 mila euro nella versione pignoratizia. L’erogazione dell’importo avverrà in un’unica soluzione, con estinzione attraverso un piano di ammortamento con periodicità mensile delle rate.

Il tasso di interesse applicato al capitale oggetto di finanziamento potrà alternativamente essere fisso o variabile, a seconda delle preferenze del cliente: nel primo caso, il programma di rimborso sarà costituito da rate di importo costante nel tempo; nel secondo caso, invece, il piano di ammortamento sarà contraddistinto da rate di importo indicizzato all’Euribor.

Il rimborso anticipato è sempre ammesso, sia parziale che totale. Per i prestiti a tasso fisso è previsto il pagamento di un compenso massimo di un punto percentuale dell’importo rimborsato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*