Prestito maxi da CR Veneto

Il prestito maxi della Cassa di Risparmio del Veneto, è un finanziamento personale molto particolare, poiché in grado di supportare il compimento di spese davvero molto importanti da parte della clientela dell’istituto di credito, a patto che la stessa sia titolare di un conto corrente in una qualsiasi filiale della banca, e disponga dall’adeguato merito creditizio.

A fronte del possesso dei requisiti di cui sopra, Cassa di Risparmio del Veneto può erogare importi compresi tra un minimo di 31 mila euro e un massimo di 75 mila euro nell’ipotesi di prestito chirografario (cioè, senza accompagnamento con garanzie di natura reale), e tra un minimo di 31 mila euro e un massimo di 300 mila euro nella versione pignoratizia.

Il tasso di interesse applicato al capitale oggetto di finanziamento sarà alternativamente fisso o variabile a seconda delle preferenze del cliente: nel caso di applicazione del tasso fisso, il programma di rimborso sarà composto da rate di importo certo e costante nel tempo; nel caso di applicazione del tasso variabile, invece, il programma di rimborso sarà contraddistinto da rate di importo indicizzato all’Euribor.

Sul fronte dell’ampiezza dell’operazione, ricordiamo che questa potrà estendersi tra un minimo di 2 anni e un massimo di 10 anni, e che in qualsiasi momento il cliente dell’istituto di credito potrà optare per un’estinzione anticipata del debito residuo. L’operazione di estinzione anticipata è completamente gratuita per i finanziamenti a tasso variabile, e soggetta a penale per quelli a tasso fisso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*