Cessione del quinto da Poste Italiane

La cessione del quinto di Poste Italiane (Quinto Banco Posta) è un prestito personale che l’istituto offre ai pensionati INPS e INPDAP che necessitino di entrare in possesso di un finanziamento con il quale supportare le operazioni di acquisto di beni e di servizi personali o familiari, restituendo il capitale attraverso un piano di ammortamento che ne garantisca la serenità e la tranquillità, grazie al rimborso del debito in maniera adeguata alle proprie possibilità.

Il prestito per cessione del quinto della pensione di Banco Posta prevede infatti la restituzione del capitale mediante rate che saranno trattenute direttamente sul cedolino pensione del cliente, fino a un massimo di un quinto della retribuzione netta percepita mensilmente dallo stesso cliente di Poste Italiane.

L’importo finanziabile dipenderà pertanto principalmente dall’ammontare della retribuzione netta mensile percepita dal cliente Banco Posta, oltre che – ovviamente – dall’estensione del piano di ammortamento, che dovrà estendersi tra un minimo di 36 mesi e un massimo di 120 mesi, con possibilità di estinzione anticipata in qualsiasi momento, senza pagamento di alcuna penale per la cessazione del rapporto prima della sua naturale scadenza contrattuale.

Al finanziamento mediante cessione del quinto della pensione andrà obbligatoriamente abbinata una polizza di copertura assicurativa sulla vita, che sarà garantita dal Fondo Rischi INPDAP, e che permetterà al cliente di potersi riservare una maggiore serenità, legata alla possibilità di contare sull’estinzione automatica del debito residuo in caso di proprio decesso, senza che l’onere ricada sulle spalle degli eredi.

Il finanziamento non prevede, infine, l’applicazione di alcuna commissione accessoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*