Andamento prestiti e tassi a luglio 2012

La Banca d’Italia ha recentemente pubblicato il bollettimo mensile del mese di luglio con l’andamento delle erogazioni di finanziamento, e i tassi relativi. Stando a quanto affermato dall’istituto monetario, durante il settimo mese dell’anno i prestiti sono cresciuti dello 0,5 per cento, contro il + 0,2 per cento del mese di giugno. Particolarmente positivo l’andamento dei prestiti alle famiglie, che dopo il + 0,6 per cento di giugno sono riusciti a mantenere il segno più per 0,8 punti percentuali. Bene anche l’andamento dei prestiti alle imprese, che risultano essere in calo più contenuto (- 1 per cento contro il – 1,5 per cento del mese di giugno).

Per quanto concerne i tassi di interesse, l’andamento risulta essere piuttosto contrastato. I tassi di interesse applicati sulle operazioni di mutuo per l’acquisto di un’abitazione sono infatti cresciuti di 5 basis points, passando dal 4,18 per cento di giugno al 4,23 per cento di luglio. Risultano invece essere in calo i tassi di interesse sulle nuove erogazioni di credito al consumo, che calano dal precedente 9,80 per cento all’attuale 9,71 per cento.

Sul fronte delle sofferenze, il dato rimane ancora in un’area di forte criticità: il tasso di crescita sub base annua è infatti pari al 15,4 per cento, pur in rallentamento rispetto al 15,8 per cento del mese di giugno.

Per quanto infine concerne gli ulteriori dati statistici forniti dalla Banca d’Italia, segnaliamo un incremento di 8 basis points nei tassi di interesse dei finanziamenti alle imprese (dal 3,53 per cento di giugno al 3,61 per cento di luglio) e una crescita del 2,2 per cento su base annua dei depositi al settore privato, con un tasso di crescita della raccolta obbligazionaria che – come previsto – continua ad alimentare un incremento in doppia cifra, passando dal 12,5 per cento di giugno al 13,5 per cento di luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*